Alcuni dei principali marchi da noi trattati.

  Prodotti per la pulizia della casa
  Articoli casalinghi e pattumiere
  Scale e assi da stiro
  Articoli casalinghi
  Concimi e prodotti per fiori
  Prodotti per la pulizia oro e argento
  Vasi e sottovasi
  Prodotti per stoviglie
  Detergenza casa
  Cere
  Prodotti per la pulizia e manutenzione della casa ed insetticidi

I marchi citati appartengono alle rispettive case e sono presenti al solo scopo di facilitare l'individuazione dei prodotti.



IL SAPONE DI MARSIGLIA
Importato direttamente dalla ditta "Tutto per la Casa"

Secoli di storia contemplano questo grande sapone la cui reputazione ha fatto il giro di tutto il nostro pianeta.
Cosa sappiamo di questo prodotto naturale millenario le cui qualità detersive e la cui innocuità, che lo fanno raccomandare da tutti i pediatri e dermatologi, gli hanno valso questo pregio?

La storia della fabbricazione del sapone è legata al commercio ed alla produzione dell'olio di oliva, perché essa utilizza l'olio di fabbrica, sottoprodotto dell'olio di consumo. La vocazione oliaria della Provenza è molto antica. Terra di elezione dell'olivo la regione ha in tutti i tempi praticato il commercio degli oli di oliva.

Il nome universalmente conosciuto di "Savon de Marseille", il nome corrente del sapone domestico, è anche usato per prodotti estranei a Marsiglia.
Però, mentre gli altri saponifici utilizzavano acidi grassi d'origine animale (sego), molto meno caro, i Marsigliesi non transigettero e rifiutarono l'abbandono degli oli vegetali, che davano un sapone di migliore qualità.
D'altro canto, oggi il processo moderno di lavorazione di molte saponette, si fa con una semplice miscela di un olio di copra (è più bello dire cocco) e di alcali (soda caustica).
Questo modo è molto rapido, 48 ore, e poco costoso però non permette di eliminare la nociva soda.

Invece, il vero sapone di Marsiglia è prodotto solo con oli vegetali, cosa che gli dà una consistenza incomparabile rispetto ai saponi di grassi animali.

Gli oli,
  • copra, palma, arachide per il sapone giallo paglierino;
  • copra, palma, olive per il verde (più schiumoso);
sono scaldati dai Maestri Saponieri in enormi paioli da 20.000 a 40.000 litri per "tirare la cottura" lentamente affinché, dopo dieci giorni e diverse operazioni si ottiene la famosa pasta.
Dopo l'asciugatura è stampato il sapone da bucato, contraddistinto dal marchio "72% d'olio", che non contiene, ben inteso, coloranti. In seguito si ottengono le scaglie (disidratate fino al 92%).
Poi con l'aggiunta di oli pregiati per arricchire e di oli essenziali per profumare si ottengono le saponette di pura Marsiglia.

Prodotto puro e nobile per la vostra salute, naturale e non inquinante perché totalmente biodegradabile, il vero Sapone di Marsiglia fa adepti sempre più numerosi e ritrova i favori del pubblico.


IL SAPONE DI ALEPPO

Antenato di suo cugino il Sapone di Marsiglia, fu formulato dagli abitanti della Mesopotamia.
Fin da queste origini, la cittadella di Aleppo, situata a Nord dell'attuale Siria, divenuta prospera grazie ai traffici delle carovane di spezie e di seta tra l'Oriente e l'Occidente, continua a tramandare questa meravigliosa tradizione.
La dolcezza dell'olivo e la forza delicatamente profumata dell'alloro sono uniti sotto il sole d'Oriente per dare vita a questo sapone di cui le virtù curative sono straordinarie. Per la sua rarità e la sua preziosità è riservato ai ricchi Orientali che lo utilizzano sia per la pulizia del corpo e dei capelli che per la biancheria o i tappeti delicati.
Processo di fabbricazione. Ogni anno, in novembre, quando gli oli d'oliva e di alloro vengono estratti, lo stesso rituale si ripete nei caravanserragli del vecchio Suk di Aleppo.
L'olio di oliva (esclusivamente) è cotto molto lentamente per più giorni a fuoco lento nel paiolo secondo il vecchio procedimento della saponificazione. Alla fine della cottura, quando la pasta è pronta, viene aggiunto l'olio di bacche di alloro al fine di arricchirla e di profumarla. E' la quantita di quest'ultimo, dall'1 al 20% che conferirà il suo valore al sapone.
Dopo la colatura ed il raffreddamento arriva il momento del taglio manuale dei pezzi di sapone.
Questi pezzi di colore verde sono infine messi a seccare per un periodo molto lungo di maturazione all'aria aperta. Resteranno al sole da un minimo di 10 a 12 mesi.


IL BURRO DI KARITÈ

Il Karité è un albero ad alto fusto, appartenente alla famiglia delle Sapotacee. L'area geografica in cui è presente l'albero è una vasta zona dell'Africa centrale, che si estende tra il Sudan a Est ed il Senegal e l'aria del Gambia ad Ovest. L'albero può raggiungere i quindici metri di altezza e un metro di diametro, ed il suo aspetto ricorda un po' la nostra quercia, con una chioma verde scuro e le foglie raggruppate alle estremità dei rami.

L'estrazione del Burro di Karité avviene ancora nel luogo di origine, con un processo artigianale, dopo la selezione dei semi e la loro frantumazione: si ottiene così un prodotto di colore variabile dal verde chiaro al giallino, di odore gradevole e di sapore quasi dolce, che può essere impiegato puro, oppure, vista la sua ricchezza, si può usare come base di molti prodotti cosmetici.

L'impiego del Burro di Karité nella moderna dermatologia ed in cosmetologia, è dovuto alle sue proprietà cicatrizzanti, emollienti, antismagliature, antirughe, elasticizzanti, idratanti, antiossidanti, lenitive e riepitelizzanti, filmanti e protettive. Altro merito è quello di possedere una buona capacità filtrante nei confronti dei raggi solari, quindi diventa un ottimo protettivo e preventivo dei danni cutanei provocati dall'esposizione alla luce, quali formazione di radicali liberi e comparsa precoce di rughe.
Ricchissimo anche di vitamine A, B, E ed F, per merito delle sue numerose proprietà benefiche quindi è adatto per secchezza cutanea, dermatiti, eritemi, ustioni, arrossamenti, ulcerazioni ed irritazioni; inoltre protegge la pelle del neonato dall'arrossamento dovuto al contatto col pannolino; è ottimo per difendere e proteggere la pelle dall'azione aggressiva del gelo durante la stagione fredda; da ultimo, ma non per importanza, è un prezioso cosmetico naturale antirughe e antietà per il viso e il décolleté, rallenta l'invecchiamento cutaneo ed è in grado di restituire alle pelli non più giovani una straordinaria elasticità e compattezza.